CHIAMA ORA

+39 0175 282016

Sperimentazione tariffaria per clienti domestici che utilizzano pompe di calore elettriche

Categoria: AEEG |08 Maggio 2014

In attuazione di quanto previsto dalla deliberazione 8 maggio 2014, 205/2014/R/eel (articolo 5, comma 1), le imprese di vendita di energia elettrica inseriscono obbligatoriamente nei primi due documenti di fatturazione emessi a ciascun cliente finale domestico il messaggio seguente (tale obbligo si applica anche nel caso di nuove attivazioni e di volture avvenute fino al 30 settembre 2015):
Per tutti i clienti domestici che per il riscaldamento individuale dell'abitazione di residenza utilizzano unicamente pompe di calore elettriche, dal 1 luglio 2014 l'Autorità per l'energia consente di sperimentare una nuova tariffa (chiamata D1), relativa ai servizi di rete e agli oneri generali di sistema.

La nuova tariffa (in c€/kWh) potrà essere applicata alle forniture di energia elettrica sia con contratti di mercato libero sia di maggior tutela e sarà costante, a prescindere dai consumi.

Ulteriori informazioni inerenti i requisiti e le modalità di adesione, la possibile convenienza economica in diverse situazioni e le imprese di vendita di energia elettrica che offrono questa opportunità sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it/it/pompedicalore.htm. 

Fonte: AEEG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Consorzio energia 2000 utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento