CHIAMA ORA

+39 0175 282016

Consorzio Energia 2000: nuove regole prelievo energia reattiva dal 1° gennaio 2016

img



Dal 1 gennaio 2016, a seguito della pubblicazione della  Delibera AEEG 180/2013/R/EEL “Regolazione tariffaria per prelievi di energia reattiva nei punti di prelievo connessi in media e bassa tensione, a decorrere dall’anno 2016”, sono cambiate le regole per il prelievo di energia reattiva, diventando maggiormente stringenti. Infatti, il corrispettivo tariffario (equivalente ad una vera e propria penale) verrà applicato per le fasce F1-F2 per consumi di energia reattiva superiori ad un terzo di quella attiva (33% = cosfi 0,95), in maniera dunque più penalizzante rispetto al limite attuale della metà (50% = cosfi 0,9).


 I punti salienti possono essere riassunti come di seguito:
   • Ciascuna impresa distributrice, nel caso dei punti di prelievo nella disponibilità di clienti finali connessi in media tensione o in bassa tensione, con contratti per uso non domestico e con potenza disponibile superiore a 16,5kW, richiede di adeguarsi al nuovo valore del fattore di potenza (cosφ) minimo ammesso pari a 0,95.
   • Nei casi in cui non siano rispettate le disposizioni di cui ai seguenti punti, il gestore di rete competente può richiedere l'adeguamento degli impianti, pena la sospensione del servizio:
     o Il livello minimo del fattore di potenza istantaneo, in corrispondenza del massimo carico per prelievi nei periodi di alto carico, è pari a 0,9.
     o Il livello minimo del fattore di potenza medio mensile è 0,7
     o Non è consentita l'immissione in rete di energia reattiva.


Sicuri di aver fatto cosa gradita, restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti, nonché per eseguire uno studio ed i relativi interventi sul Suo impianto, al fine di garantire quanto richiesto dalla Delibera suddetta.


Consorzio Energia 2000











Consorzio energia 2000 utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento